23 settembre 2003

// // 1 comment

Si fosse n'auciello


Si fosse n'auciello, ogne matina
vurria cantà 'ncoppa 'a fenesta toja:
"Bongiorno, ammore mio,bongiorno, ammore!".
E po' vurria zumpà 'ncoppa 'e capille
e chiano chiano, comme a na carezza,
cu stu beccuccio accussi piccerillo,
mme te mangiasse 'e vase a pezzechillo...
si fosse nu canario o nu cardillo.
                                                       


Antonio de Curtis 


1 commento:

  1. ...sarà xkè mi piace De Curtis...sarà xkè mi piace il dialetto napoletano...sarà xkè mi piacciono i napoletani...
    ...ande...ti dico...grazie!

    RispondiElimina

Grazie infinite per i vostri graditi commenti.