25 novembre 2010

// // 5 comments

Un fiocco bianco per dire no alla violenza sulle donne

Oggi, 25 novembre,... è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne... un fiocco bianco per dire no  e non rimanere in silenzio nei confronti della violenza contro le donne.

il segretario generale dell'Onu, Kofi Annan l'ha definita "la violazione dei diritti umani più vergognosa. Essa non conosce confini né geografia, cultura, povertà o ricchezza. Fintanto che continuerà, non potremo pretendere di aver compiuto dei reali progressi verso l'uguaglianza, lo sviluppo e la pace".

Dal 2006 al 2009 il numero dei femminicidi è in aumento costante, solo nel 2010 si parla di centoquindici omicidi solo nel territorio nazionale.



La violenza si manifesta in molteplici forme: sessuale, psicologica, economica ed è un fenomeno trasversale che interessa tutte le classi sociali, indipendente dal reddito, dalla religione, dalla razza o dalla nazionalità di chi la compie.


Un fatto tragico è all’origine della “Campagna del Fiocco bianco”, nata in Canada nel 1991, a seguito della strage di 14 giovani presso l’Ecole Polytechnique di Montreal ad opera di “Marc Lepine”.


Fu allora che un gruppo di uomini sentì la responsabilità di assumere una posizione precisa di denuncia contro la violenza sulle donne.


Il fiocco bianco fu scelto subito come simbolo dell’impegno personale a non commettere mai, tollerare o rimanere in silenzio di fronte a comportamenti violenti nei confronti delle donne nei diversi ambiti: in guerra, per le strade, nei luoghi di lavoro, ma anche tra le pareti domestiche.

5 commenti:

  1. Ciao Ande, speriamo che qualcosa possa cambiare e che le donne non vengano lasciate sole dopo la violenza. Sopratutto che trovino il coraggio di parlare e denunciare. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Cosa sta accadendo...tutta questa violenza fa veramente paura.
    Bacioni cara

    RispondiElimina
  3. non lo sapevo...ho letto solo ora....

    RispondiElimina
  4. davvero tante le forme di violenza sulle donne....decisamente troppe.

    RispondiElimina

Grazie infinite per i vostri graditi commenti.