27 gennaio 2012

// // 4 comments

Il giorno della memoria


«Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare, le coscienze possono nuovamente essere sedotte ed oscurate: anche le nostre».
Primo Levi


4 commenti:

  1. Una frase da meditare, cara Anna. Io qualche anno fa sono stata ad Auschwitz.
     http://censorina.blogspot.com/2008/08/polonia-auschwitz-birkenau.html

    RispondiElimina
  2. ma come si potrebbe dimenticare? Forse però la giornata della memoria è necessaria per i più giovani che non condividono una memoria relativamente recente di quel che è accaduto...

    p.s.
    Grazie,Ande!hai fatto un lavoro magnifico.il mio blog è tutto lì... niente andrà perso, ancora non ci credo.l'immagine che hai scelto per me è giustissima, quella che avrei scelto io probabilmente.Ti sono molto grata per il tuo aiuto.veramente tanto grata, credimi.un abbraccio,onda

    RispondiElimina
  3. ma come si potrebbe dimenticare? Forse però la giornata della memoria è necessaria per i più giovani che non condividono una memoria relativamente recente di quel che è accaduto...

    p.s.
    Grazie,Ande!hai fatto un lavoro magnifico.il mio blog è tutto lì... niente andrà perso, ancora non ci credo.l'immagine che hai scelto per me è giustissima, quella che avrei scelto io probabilmente.Ti sono molto grata per il tuo aiuto.veramente tanto grata, credimi.un abbraccio,onda

    RispondiElimina
  4. ciao :manca poco alla chiusura splinder e già mi manca...
    anche per te il premio blog:
    clicca
    bacione !

    RispondiElimina

Grazie infinite per i vostri graditi commenti.